festa dei nonni

Festa dei nonni-02 ottobre- classe quarta

Se ti va condividi l'articolo!

Festa dei nonni 02 ottobre in classe quarta

Abbiamo dedicato un po’ di tempo ai nostri fantastici nonni: ciascun bambino ha detto perché per noi sono così importanti e quanto tempo ci dedicano… ricordandoci ogni giorno che ci vogliono bene.

festa dei nonni festa dei nonni

Abbiamo avuto poi la fortuna di avere la disponibilità di un nonno super esperto di scacchi… da oggi abbiamo iniziato quindi questo bel progetto che durerà tutto l’anno… un’ora a settimana…. EVVIVA I NONNI!!!

 

Filastrocche da dettare dedicate ai nonni…

C’è un nonno di Roberto Piumini

C’è un nonno in disparte
che gioca alle carte,
le gioca da solo:
nessuno lo vuole.

C’è un nonno in giardino
che beve del vino,
lo beve da solo:
nessuno Io vuole.

C’è un nonno per strada
non so dove vada,
cammina da solo:
nessuno lo vuole.

C’è un nonno che dorme
speriamo che in sogno
qualcuno ci sia in sua compagnia.

 

Alla nonna di Gabriele D’Annunzio

D’inverno ti mettevi una cuffietta
coi nastri bianchi come il tuo visino,
e facevi ogni sera la calzetta,
seduta al lume, accanto al tavolino.

Io imparavo la storia sacra in fretta
e poi m’accoccolavo a te vicino
per sentir narrar la favoletta
del Drago Azzurro e del Guerrier Moschino.

E quando il sonno proprio mi vinceva
m’accompagnavi fino alla mia stanza
e m’addormivi al suono dei tuoi baci.

Agli occhi chiusi allor mi sorrideva
in mezzo ai fiori una gioconda danza
di sonni dolci, splendidi e fugaci.

La Canzone dei Nonni di Roberto Piumini e Giovanni Caviezel

Ci sono mamme doppie e dei doppi papà,
di solito hanno più di cinquant’anni,
giocano coi bambini, li cullano nei sonni
e sono i nonni.

Avere nonne e nonni è una fortuna,
però solo se sanno parlare della luna.

Ci sono donne vecchie e dei vecchi papà,
che sembrano parlare con saggezza,
hanno molti ricordi e misteriosi cenni
e sono i nonni.

Avere nonne e nonni è una fortuna,
però solo se sanno parlare della luna.

Ci sono donne grandi e dei grandi papà,
che hanno un po’ di bianco nei capelli,
raccontano le storie, dicono ninne nanne
e sono i nonni.

Avere nonne e nonni è una fortuna,
però solo se sanno parlare della luna.

I nonni sono esseri speciali di Jolanda Restano

I nonni sono esseri speciali:
mi fan volare anche senza ali.
Con voce dolce sanno raccontare
e la mia mente inizia a immaginare.

Cacciano via la noia e la tristezza
se parlan della loro fanciullezza,
di come era diverso questo mondo
ch’era pur sempre grande e sempre tondo.

Mi donano fiducia e sicurezza,
regalano consigli di saggezza.
Sono felice se sto insieme a loro:
quel tempo speso vale più dell’oro.

Lo sanno tutto il bene che gli voglio?
Oggi lo grido a tutti con orgoglio:
scorrono ore, giorni, mesi e anni
e io sto sempre bene coi miei nonni!

 

Filastrocche da dettare dedicate ai nonni

Conoscete questo libro? Mattia e il nonno

“Il cielo, come sempre in questa storia, era sereno e pieno di luce”: così chiude il decimo capitolo di “Mattia e il nonno”: eppure si narra qualcosa di doloroso e decisivo, come la morte. La scommessa di speranza iniziata dall’autore ne “Lo stralisco” continua: anche qui un piccolo e un grande, scambiandosi le proporzioni, camminano insieme, parlando guardano il mondo, e giocano fino in fondo, con regole d’amore, il gioco più grande. Età di lettura: da 9 anni.

 

ll materiale presente sul sito Maestra Anita è di proprietà esclusiva di Maestra Anita. Puoi condividere, in altri siti o sui social, i link dei vari articoli presenti sul sito che rimandano al blog Maestra Anita. Puoi scaricare i file e utilizzarli con i bambini, puoi condividere i file tramite registro elettronico. È vietata la pubblicazione delle foto delle pagine dei quaderni, dei singoli file word, file pdf, file di presentazioni in power point in altri siti, o sui social, senza preventiva autorizzazione.