Percorso sulle emozioni… L’alfabemozionario: dalla A alla G… La casa della Gioia

Sharing is caring!

Il percorso continua dall’anno scorso…

img_20161109_194804img_20161110_162317

A…

Con l’Amicizia e l’Amore entriamo nella stanza della GIOIA…

Con l’Ansia entriamo nella stanza della PAURA…

 

img_20161110_161244img_20161109_195006   img_20161110_164812img_20161110_160441

B…

img_20161110_164034

img_20161109_192251

 

img_20161110_161640

 

 

 

img_20161123_170815img_20161123_170835img_20161123_164219 img_20161123_165613

L’abbiamo ripetuta un paio di volte… è stato divertente.

 

img_20161123_165638img_20161123_165642

Lettera C… come Contento (siamo nella stanza della GIOIA), come Coraggioso (siamo nella stanza della Paura)

I messaggi sulle emozioni non li correggo. I bambini devono sentirsi liberi di esprimere tutto quello che vogliono senza l’angoscia di sbagliare.

Quando ci raccontiamo le nostre gioie e paure, nessuno deve giudicare…ma solo ascoltare.

img_20161123_164529       img_20161123_171044

D…

Lettera E… come già specificato, questa parte del quaderno non la correggo.

 

F, G…

 

 

 

15 thoughts on “Percorso sulle emozioni… L’alfabemozionario: dalla A alla G… La casa della Gioia”

  1. Ciao anch’io ho iniziato un percorso emozionale anche se ho tante idee ma poco organizzate perciò volevo capire meglio come strutturi la lezione nel senso che presenti i vocaboli per ogni lettera dell’alfabeto, sia essa positiva che negativa, oppure le dividi nelle case delle emozioni positive e negative?
    Es.: casa della gioia : allegria, amore, etc..
    Casa della tristezza : malinconia, rabbia, etc.
    Grazie per la disponibilità .

    1. Ciao, io ho una classe di 26 bimbi… Quindi approfitto dell’ora di compresenza per fare due gruppi da 13.
      Con il mio gruppo, già dall’anno scorso parliamo delle nostre emozioni.
      Ho letto il libro sei folletti nel mio cuore e visto il film inside out.
      Quest’anno prendo spunto dall’ordine alfabetico per parlare di sentimenti, emozioni, stati d’animo…li indirizzo io. Ogni parolina cerchiamo di focalizzarla in una casa specifica: gioia, tristezza,dusgusto,paura,rabbia.
      Anche se ho spiegato ai bimbi che spesso le emozioni non sono così ben distinte, si può provare gioia e paura allo stesso tempo…
      Su ogni parolina trovata si discute… La regola condivisa è l’ascolto senza giudizio.
      Non ci sono emozioni positive o negative, sono tutte necessarie… Ci sono però emozioni che mi fanno stare male, allora devo imparare a gestirle: la soluzione non sempre c’è, ma sicuramente…dico ai miei bimbi…parlarne fa già bene.
      Spero di aver risposto alla tua domanda…

  2. Bellissimo lavoro! Complimenti! Anch’io l’anno scorso ho avviato un percorso sulle emozioni partendo proprio dalla visione del film. Se non ti dispiace…. Ti “rubo” l’idea del libro per continuare il lavoro. Grazie mille!!!

Lascia un commento