classe prima settembre

Italiano-Classe Prima- Metodo simultaneo- Presentazione dei personaggi e delle vocali-settembre/ottobre

Se ti va condividi l'articolo!

Per la letto scrittura si fa riferimento al progetto dell’Istituto comprensivo di Trescore Cremasco. Consiglio la visione del Progetto, cliccando il link che trovi infondo all’articolo…

La prima settimana √® la settimana di accoglienza: l’aula si trasforma in un giardino dove ogni giorno succedono cose meravigliose e fantastiche e dove vivono personaggi incantati… La maga EA e i tre folletti.

Per avere tutto il materiale (schede didattiche, cd, schedario per insegnanti con le verifiche divise per bimestre) vi consiglio di visitare la pagina del metodo simultaneo.

Le verifiche le eseguiamo a parte e non vengono incollate sul quaderno, ma dopo la correzione e la firma dei genitori noi li teniamo a scuola fino in classe quinta.

Il lavoro sul quaderno è accompagnato da tanti esercizi pratici in palestra e con la lim, inoltre abbiamo adottato il libro del metodo simultaneo. Nella nuova edizione tante schede che troverete su questo quaderno sono state inserite nel libro (quindi si ha un risparmio enorme di fotocopie).

Innanzitutto specifico che usiamo il quadernone a quadretti da 1 cm: aiuta tantissimo i bambini a gestire lo spazio a disposizione. Sin dalla prima pagina abituiamo i bimbi all’ordine e alla precisione con delle cornicette, molto semplici naturalmente.¬†Si affronta solo un carattere: lo stampato maiuscolo. Stampatino e corsivo nel secondo quadrimestre.

La prima pagina del quaderno √® stata eseguita con l’aiuto del tutor di classe quinta.

Tutta la prima settimana √® dedicata a creare lo sfondo integratore… Pertanto anche l’insegnante di matematica, storia, geografia… dedicano le loro ore a questo. La classe si trasforma in un giardino… quindi coloriamo alberi con varie tecniche… realizziamo il prato e i vari personaggi cartonati da mettere in classe man mano che vengono presentati… anche l’alfabeto appare poco alla volta… come per magia… √® la maga che fa apparire tutto. Arrivano messaggi che man mano ci svelano i segreti del mondo della conoscenza… Il nostro giardino cambia aspetto con l’alternarsi delle stagioni… Le foglie infatti sono realizzate a parte…¬† in autunno si coloreranno di arancione, marrone, giallo… poi cadranno, in inverno saranno ricoperti di neve, in primavera riappariranno le foglie con i fiori… e a giugno ci sar√† anche qualche frutto.

Il raccordo con¬† la scuola dell’infanzia prevedeva una storia di un bruco Verdolino, che comunque abbiamo collegato al giardino di maga EA.

Le prime attivit√† sul quaderno sono state quindi collegate alla storia del bruco…

Abbiamo costruito un libretto con le varie immagini della storia…

Come esercizio di prescrittura uso anche, oltre alle cornicette, il punto e la linea… sembra facile ma non lo √®.

L’aspetto della maga √® cambiato con gli anni, ma io continuo ad usare le vecchie fotocopie perch√© abbiamo un bellissimo murales che ritrae la maga e i folletti…

Secondo le indicazioni date dal metodo, i bambini non dovrebbero mai scrivere lettere non ancora affrontate… ma ho notato che ormai arrivano tutti (almeno nella mia realt√† scolastica) che hanno memorizzato le lettere dell’alfabeto. Quindi io sin da subito¬† faccio scrivere la data e i titoli delle attivit√†, copiando dalla lavagna. Invece in modo autonomo solo ed esclusivamente le parole che contengono lettere affrontate e che per loro iniziano ad avere un senso… tipo EA… il nome della maga alla quale si legano tantissimo. Una bimba in quinta, in un tema, una volta scrisse che le due scoperte che l’avevano pi√Ļ destabilizzata erano che Babbo Natale e la MAGA EA non esistono!!!

Le vocali le introduciamo con le risate di EA…¬†Naturalmente c’√® tutto uno sfondo, un racconto dietro questa scheda… per questo vi consiglio di visionare il metodo simultaneo.

Ecco il nostro Murales!!! Abbiamo stampato la foto che abbiamo scattato a tutti i bimbi insieme alla Maga…

Naturalmente ci sono anche delle regole da rispettare nel giardino di maga EA.

Questa e tante altre filastrocche cantate e mimate le troverete sul CD che l’Istituto di Trescore mette a disposizione se adottate il metodo.¬†Noi abbiamo iniziato e concluso la giornata scolastica per tutto l’anno con le musiche di Ea e delle lettere dell’alfabeto.¬†Alla fine dell’anno abbiamo anche fatto una rappresentazione.¬†Disponibili anche tanti giochi didattici.

Finalmente iniziamo a scrivere le vocali!… Di solito i bimbi non vedono l’ora che arrivi questo momento.¬†Alcune schede non fanno parte del metodo, ma sono state recuperate da altre fonti.

Presentazione dei folletti…

Non sono vocali quindi scritte a caso e senza un significato, ma EI in questo caso è il nome di un folletto aiutante di EA che viene presentato in modo magico con musiche e varie attività.

I bimbi iniziano subito a leggere ed eseguire prime schede di lettura¬† e collegamento…

Noi usiamo l’alfabeto murale di Ea, ma vi segnalo anche questo bellissimo alfabeto condiviso da una collega Alice Bonechi su FB.

sillabario murale_alice bonechi

Molto carino anche questo libretto sul primo giorno di scuola

LIBRICINO Non voglio andare a scuola

Pu√≤ essere utile questa filastrocca sull’impugnatura. Non ricordo l’autrice, sicuramente l’ha condivisa¬† una collega su fb… Mi piacerebbe citare la fonte, se qualcuno di voi dovesse riconoscerla, pu√≤ scrivere nei commenti cos√¨ aggiungo. Grazie mille

filastrocca impugnatura

 

Questo quaderno vuole essere solo uno spunto di lavoro per l’attivit√† da svolgere in classe con i bambini, non sono disponibili le fotocopie perch√© coperte da copyright.

Metodo Simultaneo di Trescore Cremasco

Accoglienza metodo simultaneo

 

ll materiale presente sul sito Maestra Anita √® di propriet√† esclusiva di Maestra Anita. Puoi condividere, in altri siti o sui social, i link dei vari articoli presenti sul sito che rimandano al blog Maestra Anita. Puoi scaricare i file e utilizzarli con i bambini, puoi condividere i file tramite registro elettronico. √ą vietata la pubblicazione delle foto delle pagine dei quaderni, dei singoli file word, file pdf, file di presentazioni in power point in altri siti, o sui social, senza preventiva autorizzazione.