festa della donna

Festa della donna

Se ti va condividi l'articolo!

Festa della donna

Queste attività sono state svolte in una classe quarta.

Per l’occasione della festa della donna, abbiamo conosciuto alcune donne che hanno fatto la differenza nel mondo… ecco il link 20 donne che hanno cambiato la storia

Il lavoro sul quaderno è sintetico… Il momento più importante è stato quello della riflessione sul perché c’è la festa.

La scelta di celebrare la Giornata Internazionale o Festa della donna proprio l’8 marzo appare incerta, sembra infatti appartenere più alla leggenda che alla storia. Per molti anni si è raccontato che l’8 marzo del 1911, un gruppo di operaie di una industria tessile di New York stesse scioperando da giorni contro le terribili condizioni in cui erano costrette a lavorare. I proprietari della fabbrica, per stroncare la protesta, bloccarono le porte impedendo alle operaie di uscire. Divampò un incendio che  causò la morte di ben 134 lavoratrici. Non sono stati ritrovati documenti che dimostrino la verità di questa vicenda. Un fatto drammatico realmente accaduto risale invece al 25 marzo 1911, nella fabbrica della Triangle di New York, dove si sviluppò un incendio mentre più di cento operaie vi erano state rinchiuse per impedirne uno sciopero.

Quale sia l’avvenimento che ha davvero fondato questa data poco importa. Quel che bisogna ricordare è che essere donne non è mai stato facile ed è per questo che l’8 marzo è bello omaggiare le donne della propria vita (le compagne, le mamme, le zie…) con dei mazzolini di mimose, che sono diventate dal 1946, il simbolo di questa festa.

Pixel art della mimosa

 

CODICE MIMOSA DA STAMPARE

 

Potrebbero anche interessarti…

Lavoretti per la festa della donna

PDF festa della donna della Teca Didattica

 

Vi segnalo alcuni lavori interessanti che hanno postato le colleghe su alcuni gruppi di facebook

Maestra a righe

Italiano in quarta Daniela Bianchi

La maestra a distanza

 

ll materiale presente sul sito Maestra Anita è di proprietà esclusiva di Maestra Anita. Puoi condividere, in altri siti o sui social, i link dei vari articoli presenti sul sito che rimandano al blog Maestra Anita. Puoi scaricare i file e utilizzarli con i bambini, puoi condividere i file tramite registro elettronico. È vietata la pubblicazione delle foto delle pagine dei quaderni, dei singoli file word, file pdf, file di presentazioni in power point in altri siti, o sui social, senza preventiva autorizzazione.